Il Prometeo pentito.

Prometeo ci scommise, per noi, umanità creduta perfetta. Non meno degli dei. Noi, niente in meno. A scintillar di fuoco, a credere nel dopo, a costruire templi, quando domani sarà nostro, nostro miglior futuro. Prometeo ci scommise. A passare la speranza della forza, a rendere capace e grande ogni bambino. Divino ogni uomo, divino. E contro il padre ci scommise. Zeus furioso. Osare costa caro e giù di catene e ad abbracciare nel travaglio una montagna, mentre aquila feroce divorava il fegato instancabile a ricrescere. Ma niente tolse convinzione. Prometeo per l’umano. Per l’umano difettoso. E li vide, in Colombia, mangiare i figli allevati, in India bruciare le vedove, a Londra tre morti in un letto solo, il padre a mettere fine a sè e ai figli. Tedio di vita, diceva Leopardi. Prometeo ci scommise per poi vederci ladri, farabutti, ingannatori, egoisti ma umani di erba forse ancora verde. E il fuoco e i cannocchiali e poi i piedi sulla luna e il vaccino e il miele dentro al latte e le stazioni e la Letteratura e il bianco con il nero e il giallo e il blu. E i tentativi, dopo gli errori. Di crisi in crisi, di vergogna in doverosa risalita. E Prometeo ci scommise e incatenato, per l’essere imperfetto dalle divine pretese, e divorato. Prometeo liberato. Ora. Prometeo anche pentito?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...